GOOGLE DIVENTA OPERATORE MOBILE

Google ha annunciato un nuovo progetto che di fatto avvicina l’azienda a essere, tra le altre cose, un operatore di telefonia mobile. L’iniziativa si chiama Project Fi e per ora è limitata agli Stati Uniti e a chi possiede i Nexus 6, gli smartphone che usano Android e che Google realizza in collaborazione con Motorola Mobility. A seconda di come andranno le cose, nei prossimi mesi Google potrebbe estendere il suo progetto ad altri paesi e altri telefoni.La discesa in campo del gigante si tradurra’ inoltre in nuove e ulteriori pressione per i colossi delle tlc, che potrebbero essere costretti a correre ai ripari rivedendo i prezzi.L’obiettivo e’ quello di bollette meno salate a vantaggio dei consumatori, che pagheranno solo i dati che realmente usano. Il servizio sara’ disponibile per i possessori dello smartphone di Google, Nexus 6, e vi si potra’ accedere su invito. Google usera’ le reti cellulari di Sprint e T-Mobile, che saranno intercambiabili a seconda della forza del segnale. O reti wi-fi, collegandosi automaticamente a piu’ di un milione di hot spot wi-fi gratuiti se il segnale sara’ migliore.”Il Progetto Fi ci consente – afferma Google – di lavorare da vicino con le maggiori compagnie telefoniche, con i produttori di hardware e con tutti voi per spingere avanti i limiti di quello che e’ possibile”untitledL

I commenti sono chiusi.